Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 febbraio 2014 5 07 /02 /febbraio /2014 08:28

Ad Emma domenica è caduto (ovviamente e finalmente) l'ombelico.
A parte la paranoia del primo bagnetto, su cui scriverò post a parte, l'annoso problema che mi è stato posto da mia madre è: "Dove lo mettiamo?"
"Ma che?"
"Ma come che?!?! L'ombelico!!!"
"..."

A dire il vero non mi ero mai posta il problema, non immaginavo nemmeno che andasse messo da qualche parte.

Eppure tradizione così vuole e con miti, tradizioni e riti voodoo non si può combattere, nemmeno sulle sponde del Trasimeno e nemmeno nel 2014. Ecco quindi mia mamma, con i con la mani ben piantate sui fianchi che mi pone la domanda: "L'ombelico dove lo metti?"
Veramente, di tutti i quesiti sulla maternità che mi sono frullato in testa in questo nove mesi, a questo proprio non avevo pensato, giuro!

Leggenda vuole che mia nonna Spina mise il mio in mezzo ad un libro, generando così la mia divorante passione per la lettura e la scrittura.
L'ombelico della mia sorellina minore, invece, è stato messo da mia nonna in un roseto ed è per questo che è così bella e delicata. E vanitosa. Forse è per questo che colleziona scarpe, non è colpa sua.
Quale sia stata la scriminante tra me e lei neonate nella mente di mia nonna Spina non è dato sapere, ma alla fine siamo venute su diverse, ma non troppo.
Anzi.
Ma resta la storia dell'ombelico da piazzare.
Sarà vero?
Sarà leggenda o peggio superstizione?

Io, a dar retta all'istinto, metterei il cordone ombelicale di mia figlia dentro la mia preziosissima edizione bicolore preziosissima e rarissima (per me ovviamente, non vale niente sennò) de “La storia infinita” di Michael Ende, regalo della mia maestra di terza elementare e punto di svolta nella mia fantasia e nella mia passione letteraria.

Troppo pretenzioso?
Troppo banale?

 

Voi che mi suggerite?

Condividi post

Repost 0
Published by Phoebe - in mammaphoebe
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code