Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 aprile 2014 1 14 /04 /aprile /2014 09:10

Diciamoci la verità: lo shopping per bambini mi sta prendendo la mano. Lo so, mi avevano avvertito in tanti, ma non ci avevo dato peso. Sbagliavo. H&M o Zara diventano posti del demonio appena tu, mamma di una bimba appena nata, scopri che per poco più di nove euro puoi comprare cosette piccolissime e deliziose. Proprio come la mia Emma, insomma.

Ecco, io e mia sorella NON dobbiamo andarci mai più.
O almeno non più di una volta al mese, ecco. Uscivamo giusto da H&M ridendo e chiedendoci come alcune donne con più di venti anni e con una taglia di reggiseno superiore alla prima possano vestirsi lì senza cadere nella terribile rete di Enzo & Carla, quando mi sono sentita osservata.

Ecco, all'improvviso il mio sguardo si è incrociato con uno sconosciuto, un incontro di una frazione di secondo, come mille. Poi, dopo circa trenta secondi, il mio cervello ha registrato. No, non è possibile: LUI. L'unico uomo sulla faccia della Terra che non sono in grado di perdonare. E per me è parecchio, eh, considerando che son riuscita ad essere più magnanima di Gandhi. Ma forse dipende solo dal fatto che ho saputo perdonare relazioni finite male, non amici traditori.

Sono convinta che nel lungo periodo un amico che ti ferisce nel profondo faccia molto più male di un amore finito, forse perché da una amicizia vera ti aspetti comprensione, complicità e rispetto senza i legacci dell'amore. Ti aspetti una condivisione, un porto sicuro fatto di chiacchiere e caffè, una fratellanza che va al di là del vedersi tutti i giorni.

E quando un amico che pensavi un fratello ti pugnala fa male, parecchio.

E dopo tanto tempo resta solo la rabbia di aver riposto male le proprie mani ed il proprio tempo.

 

Ad ogni modo eccolo lì, talmente ridotto male ed invecchiato da essere irriconoscibile. Dire che il tempo sia stato impietoso è riduttivo: è stato proprio stronzo.

E io che avevo sempre affermato che se l'avessi rincontrato l'avrei preso a schiaffi in faccia pubblicamente, possibilmente strappandogli anche gli occhi, ho guardato mia figlia che cincischiava ignara con il suo ciuccio preferito e mi son detta: ma 'sti cazzi.

E ce ne siamo andate. Perché, a pensarci bene, la mia vita va bene così e non mi importa del male passato.

 

Certo, perdonare è una cosa diversa, sia chiaro...

Condividi post

Repost 0
Published by Phoebe
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code