Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 dicembre 2014 2 09 /12 /dicembre /2014 09:00

Io ho diverse fissazioni.
Sì, sì. Proprio fissazioni. E non ho problema ad ammettere di averne, anzi trovo molto noiose quelle persone che non ne hanno affatto, che sono tutte belle precisine ed inattaccabili. Anzi, forse anche questa è una fissazione.

Certo deve trattarsi ovviamente di fissazioni innocenti.: stalkeraggio, voyeurismo e altre malattie non sono certo tra le mie preferite, ma se restano nell'ambito dell'innocuo e della propria casa va bene tutto.

Tra le mie fissazioni più divertenti c'è sicuramente quella di ammirare con piglio da casalingua disperata la spesa che le persone in coda al supermercato davanti a me mettono sul rullo della cassa. 

È nato tutto come un modo per ammazzare il tempo mentre ero in fila, poi con il passare degli anni è diventato un modo per immaginare e fantasticare. Non ne posso assolutamente fare a meno. Allungo il collo e controllo tutti gli oggetti che dal carrello della spesa vengono spostati sul rullo.
Prima o poi qualcuno mi picchierà, lo so.
Ma è troppo divertente immaginare cosa si nasconde dietro la spesa di uno sconosciuto, immaginare mondi inesplorati e vite sconosciute.
A volte è facile.

Il ragazzo che mette sul rullo dentifricio sbiancante e Pocket Coffee  mi fa pensare ad un primo appuntamento imminente, alla sua preparazione ed alla voglia di arrivare perfetti a quell'ora lì della giornata.
La signora che compra quantitativi enormi di prodotti light e di Nutella mi fa pensare ad una persona combattuta tra dieta e vita dissoluta. 

Quante di noi neo mamme avrebbero potuto evitare di scuotere la testa davanti alla signora magrissima che compra merendine in quantità industriale, immagino per una coppia di grassi bambini? Oppure sono per lei, in segreto, magari di notte?
La coppietta che compra pizza surgelata e preservativi non lascia certo spazio a molta immaginazione, ma ad ogni modo mi fa sorridere.

Dite la verità: è divertente, vero?
Poi ci sono i casi più diffcili.
Cosa avrei dovuto pensare della ragazza in fila davanti a dormire con otto confezioni di pollo a pezzi nel cestino? 

E del pensionato con quattro Red Bull e una confezione di noccioline salate?  Mistero. 

Ma il caso più strano l'ho beccato ieri alla Coop: una signora sulla sessantina dall’accento tedesco, alta come un marine, occhiali da sole calcati in faccia e capelli biondo platino cortissimi. E’ davanti a me e mette sul rullo la seguente spesa:
- Una bottiglia di Vodka Absolut
- 3 buste di zuppa biologica alle lenticchie di Colfiorito
- 8 (e dico o-t-t-o) confezioni da quattro di birra Dreher
- una busta di rucola
- tofu

Ora, se voi riuscite ad immaginarvi qualcosa di diverso di una folle alcolista vegana con un kalashnikov in macchina, siete i benvenuti. Mi ha scoperto a fissare la sua spesa con curiosità e mi ha guardato male, certamente ha qualcosa da nascondere.
 

Oppure è un’aliena col metabolismo ad alcol…

 


 

Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code