Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 gennaio 2015 2 20 /01 /gennaio /2015 09:16

Fa freddo.
Fa finalmente freddo.
Deve far freddo in inverno, no?
Seppure io non sia una grande amante della stagione invernale, odio quelle giornate grigie e tiepide che non sanno dare null'altro che un senso di oppressione. Volete mettere con una bella giornata gelida e limpida, col cielo azzurro che fa male agli occhi? 
Ecco, in giorni così pure io che non so sciare ho voglia di montagna. 
Voglia di prendere e partire, di concedermi un weekend rilassante fuori dalla routine giornaliera ed in mezzo alla natura.
Certo, se poi per caso mi capita tra le mani una brochure sul bellissimo comprensorio sciistico Dolomiti Superski, bèh... che dire? La voglia di partire aumenta.
Chi potrebbe resistere a questi panorami unici al mondo? Al tramonto sulle Dolomiti, per dire. Non sarà un caso che dal 2009 siano diventate patrimonio dell'Unesco, no? Do you now Enrosadira? Rimembranze delle elementari mi fanno tornare in mente che si tratta di quel fenomeno per cui, grazie alla particolare composizione delle sue rocce, le Dolomiti al tramonto assumono quel colore rosso fuoco che tante volte ha rapito l'immaginazione di chi ci si trova davanti.
E lo dico da sdatta dello sci, badate bene. 
Però oltre lo sci c'è di più. Certo, nel comprensorio Dolomiti Superski le piste non mancano, visto che ce ne sono 1.200 km e sono tutte bellissime e manutenute con precisione maniacale, con 450 impianti di risalita tutti fruibili con un unico skipass. Io mi sento stanca solo a scrivere 1.200, però sono sicura che l'Amoremio si divertirebbe come un pazzo. 
Ma a parte la naturale ed evidente bellezza naturalistica, nel comprensorio Dolomiti Superski c'è davvero di più. Così tanto di più che ci vorrebbe un giorno intero per raccontarlo ed un fine settimana non basterebbe di certo per scoprire tutto.
Sorvolando sul fatto che tutto, ma dico TUTTO può essere prenotato da casa on line (skipass compreso), io che non scio potrei dilettarmi in bellissime passeggiate tra boschi incantati e picchi rocciosi mozzafiato, nel gustare piatti da gourmet (dopo aver camminato tanto, si può mangiare quanto si vuole vero?)  e rilassarsi nella quiete.
E poi il fascino delle fiabe e della storia: lo ricordate (sempre dalle elementari) che le Dolomiti erano atolli tropicali? Quanto ci si sente piccoli al loro cospetto, immaginando cosa hanno visto e come si sono trasformate?

Una bella vacanza rilassante... Ahhhhhhhhhh! Mi ci vorrebbe proprio.

E se invece provassi ad imparare (di nuovo) a sciare?

Magari è la volta buona!

 

 

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code