Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 ottobre 2016 1 17 /10 /ottobre /2016 08:00

E così è passato il primo mese si scuola materna, anzi dell'infanzia. 
Siamo moderni, via.

Emma, anticipataria e abitudinaria, si è adattata quasi subio alla nuova realtà, creando la sua routine e scoprendo un mondo che la affascina e la diverte ogni giono di più.

La scuola dell'infanzia comunale che frequenta Emma è un vero gioiello.
Non solo è incastonata tra le colline che guardano al lago, non solo è nello stesso stabile di un'ottima scuola elementare, ma è anche composta da una sola classe fatta di 19 bambini dai 3 ai 5 anni.
Sì, nel 2016. Sì, in Italia. 
Diciannove bambini, di cui tre anticipatari. 
Due maestre.
Alfredo il bidello.

Ed uno spazio enorme per giocare, imparare, socializzare. Tantissimi giorchi, mille libri, due maestre sorridenti e competenti. Lo spazio esterno? Certo che c'è, pieno di giochi e di didattica.
Sembra uno spot pubblicitario, vero?
Eppure è la realtà, la fregatura non c'è. E' solo la fortuna di vivere in un piccolo comune, dove le istituzioni sono ancora vicine alla gente, dove la vita è ancora a misura di bambino e coesistere in armonia è ancora possibile. 
Pensate, sulla chat di whatsapp della scuola non si litiga nemmeno.
Un paradiso in Terra.

Almeno fino alla prima riunione dei genitori.

 


 

Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code