Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 dicembre 2012 4 13 /12 /dicembre /2012 16:52

C'è la crisi.
L'IMU.
Forse l'aumento dell'IVA.
La cassa integrazione.
Lo spread che ci urla nelle orecchie.

E ora pure il ritorno di Berlusconi che con la parte retro del suo corpo ben esposta in faccia pretende di farci credere che lui lo fa per il bene dell'Italia.

E tra un po' è Natale .
Come si fa a non diventare come il Grinch?
Io c'ero vicino, ero proprio ad un passo dall'odiare il Natale, la corsa sfrenata ai regali, il tintinnio senza senso delle campane e lo stridore dei Jingle Bells buttati fuori dagli amplificatori gracchianti dei negozi.
Poi una mia amica mi fa: "Ma se quest'anno invece di farci il regalo, noi amiche seguiamo un progetto per beneficenza?"
A parte il primo momento di riflessione, tra tutte noi è scattato l'entusiasmo: cosa fare? C'è tanta gente da aiutare, bambini che hanno bisogno d'aiuto, anziani in difficoltà, malati, adozioni a distanza e chi più ne ha più ne metta.
Ognuna di noi ha lanciato la sua idea.
La mia proposta è stata quella di aderire alla campagna Regali per la Vita promossa da Unicef che permette di donare un intervento salvavita ad un bambino che ne ha bisogno, ricevendo in cambio un biglietto da donare ai propri cari per spiegare il significato di un gesto così speciale. Ci sono interventi per tutte le tasche, da € 6,00 euro per vaccinare un bambino contro il tetano a progetti che mirano alla distribuzione di alimenti terapeutici con cui l'Unicef salva bambini malnutriti. Con € 55,00, ad esempio, si possono regalare 30 confezioni di latte terapeutico per bambini malnutriti. 
Costa molto meno di una borsa griffata, e fa stare anche meglio.
Per dire.
Ed è anche facile da attuare. Si può andare su sito regali.unicef.it oppure telefonare al numero verde 800.767655 oppure recandosi di persona presso il punto Unicef più vicino (per info numero verde 800.745000 o conslutare il sito). 


Con Regali per la Vita dell'Unicef puoi cambiare il tuo  Natale, renderlo speciale per te e per gli altri ed aiutare bambini che si trovano in difficoltà.  Senza considerare che, in un mondo affrettato ad acquistare e impacchettare regali il più delle volte inutili e senza alcun criterio, voi potreste stare belle tranquilli in panciolle, con il regalo fatto e la certezza che di un buon sapore in bocca. Quel retrogusto che dà la certezza di aver fatto una cosa non dico buona, ma giusta.

E se qualcuno dei vostri amici storce il naso, perché magari avrebbe preferito il solito prodotto da profumeria da quattro soldi o una sciarpa, oltre al biglietto fategli vedere anche il video che trovate qui sotto. Non lo trovate esplicativo? Farebbe capitolare anche il Grinch in persona.

Che ne pensate dell'iniziativa?

Non vi sembra un modo meraviglioso per festeggiare la vera essenza del Natale?

Articolo sponsorizzato

Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code