Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 agosto 2013 5 09 /08 /agosto /2013 15:52

keep-calm-and-don-t-be-afraid-46.pngLa cosa più fastidiosa della gravidanza non è il tuo corpo che cambia, e nemmeno i piedi gonfi la sera.

No, la cosa più fastidiosa, specie se come me si sta bene e non si hanno complicazioni né fisiche né di ansia (almeno per ora), è una sola: LA GENTE.

La gente che sa che sei incinta ti incontra, ti viene incontro come se tu fossi miracolata e poi ti fa la fatidica domanda: “MA COOOME STAI?

Ecco, io la capisco la buona fede, eh, e anche la sincera preoccupazione, ma al trentetreesimo conoscente che mi fa la stessa domanda avrei voglia di rispondere: “Bene, la dengue mi è passata, mi sono rimaste solo queste bollicine qui, le vedi? Belline, vero?”

Che poi molti (anzi, molte, spesso vecchie zie di cui non ti ricordi nemmeno il grado di parentela) mica si fermano qui.

“Ma come ti senti?”

“bene.”

“Nausee?”

“No.”

“Stanchezza? Eh? Sarai stanca”

“Non particolarmente”

“Eh… ma lavori?”

“??”

“Ti dovresti mettere in maternità anticipata, sai?”

“Veramente se riesco vorrei lavorare l’ottavo mese…”

DAVVERO???

“Eh.”

"MA DAVVERO??"

 

Sembra assurdo, ma un numero indefinito di persone è convinto che debba andare in maternità anticipata solo per il fatto di essere incinta e quindi malata. Ora, mi stanno bene pure gli amorevoli ed inutili consigli delle persone che ho intorno e che mi ledono il sistema nervoso con i vari “Non piegarti”, “Non correre”, “Non alzare pesi”, però a tutto c’è un limite.

E davvero, STO BENE.

Sto molto bene, lo giuro.

Non voglio tirar fuori il discorso che negli anni ’50 mia nonna lavorava i campi col pancione che le toccava terra, oppure delle mondine con le gambe a mollo nelle risaie  e via dicendo.

I tempi sono cambiati, e per fortuna, esiste una tutela che le donne si sono conquistate e che tutt'ora genera pregiudizi tutt'altro che carini.

Ma la maternità resta un evento naturale, non una malattia. Un periodo bellissimo, diverso e  che va goduto, ma tutto ciò non mi rende invalida.

 

Volete essere carini con me?

Non chiedetemi come sto, compratemi un libro.

Facciamo due, se proprio ci tenete a vedermi serena.

 

E se vi chiedevate per caso se la maternità mi avesse reso meno acida, la risposta è NO.

 

Stavate in pensiero, eh?

Condividi post

Repost 0
Published by Phoebe - in sick sad world
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code