Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 ottobre 2008 4 02 /10 /ottobre /2008 14:52

Stamattina mi sono svegliata ed ho realizzato: è quasi inverno.
Che scoperta, eh?

I colori dell’autunno sono stati già spazzati via, sul lago ondeggia la nebbiolina mattutina che non mi lascerà fino a marzo.
Come in un ribaltarsi di stagioni, siamo passati dall’estate all’autunno in un soffio.

Non esistono più le mezze stagioni, signora mia.
Riscaldamento globale?
Forse, signora mia, forse.

La mattina odio la sveglia che suona e mi rintano ancora di più al centro del letto.
La gatta si struscia con vigore contro il termosifone ancora freddo, guardandomi speranzosa ed implorandomi di girare quel maledetto interruttore.
Piumoni e coperte riposte nell’armadio attendono di entrare in campo.
Mia sorella gira in casa coi calzini antisesso spessi un dito e dotati di fiori, farfalle e gattini.
Il cambio dell’armadio mi attende come una minacciosa necessità del fine settimana.
Inscatolare l’estate, i suoi colori, la sua allegra spensieratezza, mentre il cappotto bussa forte sull’anta interna dell’armadio.
Metterla in scatoloni comodi e ordinati, con l’inventario scritto sopra.
Qui le magliette e le canottiere. Lì i pantaloni e le gonne. Laggiù scarpe e ciabatte.
Impacchettate per un futuro che ora sembra lontano anni luce.

Dell’autunno restano i colori delle foglie dei tigli, rimaste prematuramente sconvolte dall’abbassarsi delle temperature, appese e mute nei loro gialli e rossi sgargianti.
Sono state consumate in fretta quest’anno, presto andranno a fare da tappeto ai bambini imbacuccati che vengono a giocare al parco.

I cambi di stagione mi rendono inquieta, sempre.
In primavera si vive nell’attesa delle promesse dell’estate.
In autunno si attende trepidanti il freddo che porta con sé il Natale e le corse tra la neve vestiti come omini della Michelin.
Tutto è attesa.
E io odio attendere.


Anche se a volte è inevitabile…

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code