Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
20 gennaio 2010 3 20 /01 /gennaio /2010 11:44

Viviamo tempi strani.
E non solo perché in TV impazzano programmi spazzatura e persone a cui non affideremmo il nostro gatto ci governano.
E’ che proprio essere di sinistra è diventato difficile.

Non basta lo strapotere dei media, il reflusso nel personale, la caduta verticale dei valori, il qualunquismo imperante.
Il sinistroide è oramai una razza in via d’estinzione. Una entità paranormale che si sente quasi vicina ad un politico equilibrato come Fini.

Ed è tutto dire.
Ed è orribile ritrovarsi a simpatizzare con velenosi articoli de Il Giornale.
Disilluso, mortificato, bastonato e stanco, il comunista è come il Dodo?
E la sinistra, questa entità sconosciuta, dov’è?
Il PD? Il Partito Democratico? Cos’è? Dov'è?

Viviamo in tempi in cui una sinistra allo sbando completo non trova di meglio che candidare alla Presidenza della Regione Lazio una “celebrità” come Emma Bonino. Niente di personale sia chiaro, contro una donna in cui potrei anche ritrovarmi, ma che non appartiene comunque al 100% alla sinistra che dico io e che soprattutto è classe 1948.
Possibile fosse l’unica via?
Una Sinistra che non c’è, appunto, eppure manovrata da oscuri burocrati che hanno immolato sull’altare della lotta al Cavaliere i vari Franceschini, Soru e Fassino. Per non parlare della fine triste di Uòlter. Non si è più ripreso, poveraccio, vaga ancora per il mondo balbettando “Si può fare!!!” e cercando di incontrare Obama.

Su Bersani non mi esprimo. E’ meglio.

E poi c’è lui, Nicola Vendola detto Nichi.
Politico di mestiere, innovatore, una luce in fondo al tunnel.
Amatissimo nella sua Puglia, unico politico giovane (e non parlo di età) di cui la Sinistra dispone attualmente.
L’unico uomo che potrei votare.
Ma alla Sinistra stessa non piace, è troppo innovativo.
Sovverte gli schemi, non ama il partito, è diverso.
Sì, è gay, ok. Ma è una cosa che dovrebbe riguardare noi?


Ma non lo vedi, c’ha l’orecchino!! Chi può prenderlo sul serio?” sentenzia mio padre, comunista nel DNA.
 “No, fammi capire. Uno può andare a puttane di lusso e governarci, ma un gay no?
Lui fa spallucce, e bofonchia qualcosa sulla serietà che devono esprimere le persone.
E questo devono aver pensato gli esimi esponenti burocrati del PD, persi nei loro onanistici giochi di potere.
Troppo presi dai particolarismi, figli deformi delle differenze della Sinistra che ben altri frutti potrebbero dare.
Troppo presi a spartirsi una torta che qualcun altro si sta mangiando, si comportano come ragazzini a cui il vicino cattivo  ha bucato il pallone con cui stavano giocando e che per sbaglio hanno buttato nel giardino di Arcore.

Evolversi sembra diventata una brutta parola.
Aprirsi al cambiamento sia sociale che economico una bestemmia.
E allora spaliamo fango, per non parlare di altro materiale maleodorante, su Vendola, fondatore nel frattempo di Sinistra e Libertà.
Come se la Sinistra avesse avuto bisogno di altri scismi.
Unificare la Sinistra? Creare un partito VERO?
Macchè.
Meglio candidare la Bonino,
Meglio elemosinare i voti di Casini.
Meglio far vincere ancora Berlusconi.


Scusatemi, devo andare in bagno…

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code