Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 luglio 2011 2 26 /07 /luglio /2011 13:38

Stamattina mi sono svegliata con la nausea.
No, calma: fermi tutti.
Non sono incinta.
Calma.
CALMA.
 
Ricominciamo.
Mi sono svegliata con la nausea, dicevo, e con la certezza che non sarei riuscita ad affrontare il resto della settimana.
Senza nessun motivo in particolare, senza nessun gravissimo problema da affrontare.
Se non una pesantezza dell’animo che mi opprime il petto.
 
E mi scopro a voler avere sei anni.
A volere la fiducia nel mondo dei sei anni. Quella certezza incondizionata che il mondo ti darà tutto quel che vuoi e che da grande sarai felice, e che non potrà essere mai diversamente.
E pensare chela gente è buona e gentile, affidabile.
Che tutto andrà bene.
 
Sì, certo.
Invece il tempo scorre e io mi sento inchiodata a terra, incapace di esprimere quel che mi porto dentro.
Un peso, un masso, la voglia di urlare che mi si smorza in gola.
 
Vorrei avere sei anni e sentirmi eccitata per la scuola, lottare per le gommine profumate e avere voglia tutti i giorni di strappare i capelli alla bionda del secondo banco che si crede tanto furba solo perché sa disegnare Creamy a mano libera.


 
Accendo la radio (ho il vizio di spegnerla lasciando il volume alto) e all’improvviso mi si spara nelle orecchie:
 
All I do each night is pray
Hoping that I'll be a part of you again someday
All I do each night is think of all the times
I close the door to keep my love within


Ahhhhh! I Take That!!!!
Come sono anziana!! Se penso che ora, hanno le rughe!
Quanti ricordi!
All’improvviso, anche se il testo della canzone non c’entra assolutamente  nulla col mio stato d’animo, mi sono sentita meglio. Invasa dalla nostalgia dei miei vent’anni, delle corse all’Università, delle serate a decidere che fare e poi chiacchierare al parcheggio e basta, della libertà da casa appena assaporata, dell’autogestione come modo di vivere.
C’ho ripensato, non voglio avere sei anni, ma venti.
Voglio credere nel futuro, lottare contro professori che si credono padroni del mondo (lo sono?) e avere come unico grande problema la lotta alla singletudine.


 

Ripensandoci, vanno bene anche i trentacinque…

 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code