Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 ottobre 2007 1 15 /10 /ottobre /2007 00:54
Gli esseri umani sono le creature più arroganti che Madre natura abbia messo a calpestare il suolo della Terra. 
Tutto ci è dovuto, tutto è nostro.
E soprattutto, diamo per scontate le maggioranza delle cose che ci circondano: sole, acqua, aria, energia, l’alternarsi delle stagioni.
Tutto è logico che ci sia e sia al nostro esclusivo servizio: indispensabile, ovvio, naturale.
Naturale.
Ma non lo è.
Tutto ha un prezzo, se non lo si rispetta.

L’acqua calda con cui facciamo venti minuti di doccia rilassante. L’energia elettrica, così assolutamente indispensabile. L’aria pulita. Tutte cose meravigliose, tutte magnificamente gratis.
O quasi.

L’acqua non basta per tutti e di certo non basterà nemmeno a noi molto a lungo. L’energia elettrica, come è stato provato dal famoso blackout del 28 settembre 2003 ce ne ha dimostrato la precarietà. E l’aria… bèh, l’aria per essere bella pulita e fresca deve essere filtrata dalle piante (vi ricordate la fotosintesi clorofilliana? Sì, proprio quella che vi hanno insegnato alle scuole elementari?) e visto che l’uomo per farsi spazio sta distruggendo le foreste di tutto il mondo…

Il quadro, ad essere pessimisti ed  pensarle tutte, non potrebbe essere più disastroso: global warming, inquinamento, polveri sottili, desertificazione, aumento delle allergie e delle malattie polmonari, specie in via di estinzione, tropicalizzazione del Mediterraneo.
Questi sono solo alcuni dei gravi problemi che affliggono l’Italia, pensate un po’ tutto il resto del mondo. Un bel casino, davvero.

Un casino tale che  pensarci bene bene, si rischia la depressione immediata, anche perché non ci si può far mica nulla.
Già, la colpa è tutta dei Governi, delle grandi aziende, dei potenti.
Piove Governo ladro!!
E’ così che vanno le cose, noi non possiamo farci un bel niente se non stare a guardare dalla finestra della nostra bella casa ultrariscaldata d’inverno e raggelante d’estate.
Ma è proprio vero?


Io non ne sono così convinta. Ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare qualcosa. Magari molto poco, ma meglio di nulla, e spesso traendone anche piccoli benefici economici. Come?

1) Risparmiando energia elettrica (e quindi sulla bolletta) utilizzando solo quella che serve davvero. Banalmente, alcuni piccoli suggerimenti potrebbero essere:
    - spegnere le luci quando si esce da una stanza e comunque usare sempre e solo lampadine a risparmio energetico
    - non pretendere che casa nostra sia il polo nord d’estate ed i tropici d’inverno
    - non lasciare la tv o gli elettrodomestici in genere in standby, ma spegnerli sempre (sì, anche quando la tv sembra lontanissima rispetto al letto) evitando inutili sprechi
2) Evitare di prendere la propria macchina, ma usare i trasporti pubblici. Non vi arrabbierete per il parcheggio, non prenderete multe e contribuirete al benessere del pianeta. Se vivete, come me, sulle sponde del Trasimeno e siete costretti ad usare la macchina, assicuratevi che sia un modello ecologico e che consumi poco. Se guidate un SUV, invece, siete dei fessi. Ma questa è una mia opinione personale  e non vale nulla.
3) Non sprecate l’acqua. Fate la doccia invece che il bagno e quando vi lavate i denti spegnete il rubinetto mentre ve li spazzolate. Semplice, no?
4) Fate la raccolta differenziata. Sì, lo so che è una rottura, ma è utile e non è vero che voi dividete e poi i netturbini rimischiano giù tutto. E’ una leggenda, non ci credete e fate il vostro dovere civico.
5) Aderire al Blog Action Day e sensibilizzare anche persone che sembrano impossibili da colpire al cuore
6) ecc ecc…

Altri pratici consigli (tantissimi) li trovate qui.
Ma queste sono cose che tutti sanno. Sono piccoli accorgimenti con cui veniamo martellati sempre, di continuo. Chi non lo sa? Ma siamo troppo pigri o troppo menefreghisti.
Il mio vicino di casa che fabbrica mobili da giardino brucia gli scarti della vernice in un falò dal fumo denso e maleodorante pur di non smaltirla nel modo giusto, mentre i campi intorno al lago vengono innaffiati illegalmente con l’acqua di un Trasimeno sempre più asfittico.
Perché?
Perché è comodo.
Perché è sempre stato così.
Perchè abbiamo già tante cose da fare-
Perché chissenefrega.

Già.

Ma questa è una mentalità che va cambiata perché la natura si ribellerà, inghiottendo i suoi figli prediletti. Lo dobbiamo a noi stessi, lo dobbiamo ai nostri figli.
Che mondo intendiamo lasciargli?
Un mondo che non ha più le risorse per gestire sé stesso? Un  gigante che finirà per autodigerirsi?


Fate la vostra scelta, signori…

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code