Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
29 luglio 2008 2 29 /07 /luglio /2008 11:23

Caro Silvio,

mi duole disturbarti mentre hai già una scarpa in pelle umana (ma con la suola di gomma) sul tuo barchino diretto in Sardegna.
Mi spiace disturbarti, anche perchè è un momento felice per te e la tua famiglia e magari non vorresti impicci.
Finalmente (forse), la cara Veronica è tornata nei ranghi e farà anche la first lady. Certo, prima dovrebbe far causa al chirurgo plastico che la sta facendo sempre più assomigliare a Michael Jackson prima del distacco della pelle dalle ossa, ma la Vero è in gamba e saprà metterci una pezza sopra. Come l’ha messa alle tue corna, con il garbo che le è consono.

Dicevo, non vorrei romperti le scatole proprio ora che grazie al Lodo Alfano sei riuscito a risolvere tutti i tuoi problemi, proprio ora che puoi respirare finalmente tranquillo dopo tanto penare e dopo aver lottato così tanto contro i magistrati brutti, comunisti, culattoni e cattivi.
Immagino il tuo sollievo sapere di non essere più perseguitato, ti sentirai più o meno come i liberati da Dachau, anche se il Gianfry un po’ ti ha dato contro (ma come ha osato??) e stavolta te la sei legata al dito.
Nemmeno il Walter s’è ribellato e proprio il Gianfry si mette a fare la serpe in seno.
Lo so, immagino non sia stato facile, ma vedrai che questo mese di vacanze e di relax ti aiuterà.

Mi raccomando però, portati dietro il tuo parrucchiere per non incorrere in spiacevoli inconvenienti con la stampa, non mi va di rivederti col bandana, non è decoroso per un premier come te. In fondo, non sei mica un Walter qualunque! Ti consiglio di usare il metodo di mio zio Peppe: il lucido da scarpe nero. Rapido ed efficace, sperando che non piova.

Ti scrivo solo per esprimerti il mio disappunto verso quella stampa che in questi giorni d’estate invece di occuparsi dei figli della Jolie o delle natiche al vento di Giletti continua a prendersela con te.
E per che cosa poi?
Stavolta per la norma sui precari, che certa stampa ha definito nei modi più pittoreschi.
Che poi, non capisco dove sta il dunque della questione.
Se uno è così barbone, sfigato ed incapace da finire a fare il precario, che cosa vuole? Un riconoscimento legislativo? Ma va a ciapà i rat!
In fondo, non mi pare che nessuno dei tuoi figli abbia mai accettato il compromesso di un contratto simile. L’hai cresciuti bene tu, col bastone e la carota!
Invece questi giovani d’oggi, che s’aspettano che il Governo risolva loro i problemi e intanto magari si drogano.
Vergogna! Mica siamo in Russia??

Riposati, rilassati e ripopola il vivaio del Partito delle Libertà di future veline e giovani Piersilvio.
Abbiamo sempre bisogno di giovani virgulti in Italia.
Ma stai attento col Viagra perché c’hai sempre una certa età anche se ancora sei bello come il sole e forte come Rambo.
Ricarica le batterie perché a settembre ne avrai bisogno.
Al tuo ritorno, l’ha detto anche il Giorgio, ti aspettano prove importanti come il licenziamento senza preavviso per esaurimento nervoso dell’assistente della Carfagna, la reclusione a Sant’Elena di Di Pietro, senza contare le bistecche con l’osso che non devi dimenticare mai di tirare all’Umberto sennò quello dà di matto. Una volta t’è passato di mente, e quello si mette ad insultar Mameli.
Roba-da-matti!!!
E’ una vita dura la tua, lo so.
Ma confidiamo
Ora ti saluto, rinnovandoti la mia stima di sempre.
Saluti ossequiosi.
Serene vacanze.
Tua,


Phoebe

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code