Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 ottobre 2006 4 26 /10 /ottobre /2006 17:58

Io sono cattolica.

A volte.

Cioè, a volte sì a volte no.

No, non nel senso che sono indecisa, ma vado a periodi.

Sono cattolica, ma non praticante.

Che poi, perchè praticanete deve essere uno che va fisicamente in Chiesa?

E se uno va a dormire all'ultimo banco?

Dentro di me c’è un forte desiderio di spiritualità (no, non mi fraindendete. Non vedrete mai Phoebe monaca…) e quindi periodicamente provo a riavvicinarmi alla religione cattolica, complice anche il parroco del mio paese, missionario rimpatriato a causa della puntura della mosca tsè-tsè.

Ed è rimasto alquanto scombinato dalla puntura del mefistofelico quanto mitologico insetto.

Credo che presto Papa Benedetto XVI lo brucerà sul rogo.

Temo anzi che faccia la fine di Milingo…

 

Mi avvicino, comincio a frequentare la chiesa. Sentendola come una necessità. No, non sotto le feste comandate e/o ricorrenze luttuose. Accade e basta.

Però poi… Poi succede sempre qualcosa che mi indispettisce, fa arrabbiare, incazzare, litigare indi litigare ancora.

 

Già nel 2006 sentir parlare di gente che vive nel peccato perché convive o è divorziata, mi fa salire il fastidio. Una mia amica è stata d recente cacciata fuori dalla molto pia, nonché simbolo della cristianità in tutto il mondo,  basilica di S. Francesco perché in confessione ha dichiarato il suo status di donna divorziata e convivente. Al suo rifiuto di tornare col marito, il sacerdote è uscito dal confessionale, l’ha presa per un braccio e buttata fuori.

Bravo.

Bene. 

Vogliamo allora parlare di PACS? No, perché io sono a favore e sono cattolica, come faccio????

 

Come diceva mia nonna “Ma i gay sono malati?? Li potrebbero mettere in una comunità di recupero, magari guariscono!” Ma mia nonna, per quanto moderna ed aperta, aveva quasi 80 anni ed è vissuta e cresciuta nella verde campagna umbra. Un altro secolo, altri pregiudizi. Che non dovrebbero esistere più, però ci sono.

No ai matrimoni tra omosessuali. Non parliamo poi di adozioni!! E i diritti… quali diritti???

Se Gesù nascesse oggi, sono sicura affermerebbe che basta l’amore. Ed è a volte parecchio di più di quello che hanno certe coppie etero, sposate e in regola.

 

Non ci posso fare nulla, sento parlare dell’amoralità dell’uso del preservativo nell’era dell’AIDS e mi girano le scatole. Specie nei paesi africani, evangelizzati a suon di pagnotta e matita dopo esser stati colonizzati e strizzati, dove il virus dell’HIV impazza e banchetta allegro e contento. La soluzione per la chiesa? Pregare, perché la scienza non basta!

E praticare l’astinenza! Come abbiamo fatto tutti quanti a non pensarci???

Prega, prega…

Particare l’astinenza. E come si fa??

Come minimo si diventa serial killer. Professionisti.

Chiamate Grissom.

Chiamate Orazio.

 

Politicamente poi, odio le ingerenze della Chiesa Cattolica nella vita politica. Io ho capito che siamo lo stato che ospita il Vaticano, però porca miseria…

E poi, questo nuovo Papa salito al soglio pontificio dopo un grande uomo (sempre troppo chiuso e bigotto per me, ma sempre un grande uomo), afferma la non ingerenza della Chiesa, cosa dire se non APPLAUSI?? Ma per favore, per favore!

Sarà che per me la laicità della politica è essenziale. Aborto e divorzio sono leggi irrununciabili in un paese moderno. Poi, si può scegliere se servirsene o meno.

Lo stato DEVE essere laico, e non solo sulla carta.

Perché poi tutti i vari partiti politici, leccano l’anello pastorale con una certa frequenza.

E i bambini morti senza battesimo? Vanno in Paradiso, ovvio. No, vanno nel limbo!! Ma se aspettano un paio d'anni a nascere e morire, magari gliela possono fare a prendere l'ascensore per i piani alti.

Per ora, però... NADA!

 

Insomma, io brucerò all’inferno.

Per fortuna, però, il mio parroco semi-eretico (che dà senza batter ciglio la comunione ai separati) ed altri piccoli grandi esempi mi danno una speranza.

Tornerò alla mia chiesetta in cima alla collina? Sì, certo. Lo farò prima o poi. Ma poi ci litigherò di nuovo. Perché mel tollero per carattere imposizioni e nonsense. O magari solo perchè ho senso critico...

E poi ci tornerò ancora, perché è la mia cultura, il mio background che mi chiama.

Indi riscapperò via ancora.

 

Nei secoli dei secoli.

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code