Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 luglio 2011 1 18 /07 /luglio /2011 13:45

E insomma sono tornata.
Ieri per la precisione, ma tornare di domenica è come regalarsi una piccola zona di decompressione dalla vacanza, fatta di lavatrici, frigorifero che fa l’eco, piante in stato di morte presunta, amici che ti sbaciucchiano, ti cercano e ti salutano, un gatto isterico che soffre di crisi d’abbandono e congiuntivite da stress, la mamma che ti coccola e sonnacchiosi pisolini in cui ti svegli credendo di essere ancora a Santorini.
Poi torni al lavoro, alla tua vita, alla quotidianità  e ti chiedi perché.
PERCHE’.
Non per il lavoro in sé, che pure ti piace e sei anche contenta di constatare che  la tua pianificazione pre-ferie ti permette di non trovare il pandemonio.
No.
Nemmeno per la tua vita in generale. Che pure ti piace.
E’ per la gente.

LA GENTE.

La gente in generale.

Che non manca mai di mostrarsi in tutta la sua stronzaggine.
E più sono stronzi, più chiedono qualcosa a TE.
Che sorridi. Accomodante.
Come al solito, certo.
E’ che tu un po’ te ne eri dimenticata, persa nell’idea di vacanza e di sorriso a 45 denti.
E all’improvviso ti ricordi del perché avevi bisogno di ferie.
Del perché eri stressata.
 
Quand’è che sono le prossime?

 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code