Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 aprile 2010 2 06 /04 /aprile /2010 22:41
E così è passata la Pasqua.
Io, di educazione cattolica, mi son trovata a non avere voglia di andare in chiesa per queste feste. Non mi andava di stare lì a ripetere parole senza senso in un mantra inutile e vuoto, mentre il prete del paese si compiaceva solo della chiesa piena e dell’obolo straripante di monetine da venti centesimi.
Come un uovo di cioccolata rivestito di finissimo moralismo ipocrita, dentro ha una sorpresa che sa di già visto e di paccottiglia. Pedofilia? Vaticano SpA? Bigottismo?
E quel che mi resta è passare una Pasquetta piovosa e fredda a vedere sul divano il film sulla vita di Wojtyla, che aveva le sue pecche però almeno ci provava.
Questa Chiesa asincrona, onanistica, retrograda  e chiusa in sé stessa, per cui l’uomo non conta nulla cosa ha da darmi? 
Cos’ha da dare alla mia fame spirituale?
 
Vengo dopo il tiggì.
Io, i telegiornali li odio.
Tutti, non solo quelli fascisti ed epurati di Minzolini. Mi dà fastidio anche Sky, persino La7. Anche il Tg regionale, pensate. E dire che parla veramente di cose assurde.
Si salva solo Current, unico baluardo dell’informazione seria. Ma non fa TG.
Mi danno la nausea.
Come si fa a cenare e vedere il faccione lampadato e sorridente di Berlusconi?
Disgustorama.
 
Legàmi.
Le elezioni le ha vinte la Lega, inutile girarci intorno.
E quindi, proprio in virtù della vittoria, inizia a pretendere. Inizia subito calando un asso della stupidità umana: l’abolizione dell’obbligatorietà dell’azione penale (qui spiegata nella sua importanza per principianti).
Mi viene da chiedere se certe cose se le sognino la notte o gliele consigli il Mago Othelma. O Silvio, che poi più o meno è uguale.
A quando l’abolizione della presunzione di non colpevolezza?
E la creazione di una legge sul colore dei capelli?
A quando l’abolizione dell’italiano a favore del dialetto? Come lingua straniera, invece dell’inglese, propongo il lombardo, novello esperanto.
Tanto gli italiani sono quasi tutti semi-analfabeti, chi vuoi che se ne accorga?
Siamo tutti (o quasi) involuti in Homo Zappiens al servizio della TV.
 
Leggo Wallace.
Lo leggo e penso che mai potrò scrivere come lui, mai nemmeno immaginare mezza pagina del suo genio. Eppure lui s’è ucciso, non ce l’ha fatta. 
Lui s’è ucciso e quasi nessuno in Italia l’ha pianto. 
Lui s’è ucciso e Dan Brown è considerato un grande scrittore.
Applausi.
 
 
Mi sembra di aver poco da dire in questo blog, sto meditando di mettere in pausa e aprire un blog di cucina alternativa.
Ho perso fiducia.
Nella gente, soprattutto. Nella cultura e nel domani, anche.
Io domenica parto, vado una settimana in vacanza.
 
Speriamo di ricaricare le pile…

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code