Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 giugno 2011 1 06 /06 /giugno /2011 13:17

Approfittando dei giorni di festa, ma soprattutto di un tempo novembrino che poca voglia di uscire di casa ispira, ho deciso di mettere in ordine la mia libreria.
Detto così, sembra niente. Soprattutto se non siete mai venuti a casa mia e/o mi conoscete poco.
La mia libreria è un’entità compiuta, dotata di vita e giurisdizione propria, una sorta di blob che abita lo studio in ogni sua parte.
In. Ogni. Sua. Parte.

Ora, al solo udire la frase “Oggi devo proprio riordinare la libreria”, l’Amoremio prima ha riso certo che la mia fosse una sottile metafora. Poi s’è preoccupato, offrendo il suo aiuto. Non per neinte mi prega di passare agli ebook da almeno un anno, ma io nulla. O quasi, insomma. Arrotondo, ma non sono ancora pronta a lasciare la carta.
 
Tranquillo, faccio io!
 
Con una alzata di sopracciglia se ne è andato, scettico.
E dopo due ore è rientrato nello studio e ha trovato tutti i libri a terra, con me e il gatto accerchiati dai classici dell’ottocento.
Bellini.
 
Amore, in che ordine li rimetti sugli scaffali?
Mpf… ehm…
Di casa editrice?
No.
Alfabetico?
No.
E allora?
Affettivo?


 
Insomma, grazie alla mente analitica del mio fidanzato in mezz’ora ho riordinato la libreria in ordine alfabetico, lasciando il primo scaffale per i libri non letti.
Ed ho scoperto molte cose interessanti, davvero davvero notevoli.
 
Sparizioni & apparizioni.
La mia copia di American Psycho non è volata via, né è finita tra le mani di qualche ex fidanzato o ex amico senza che ne mantenessi la memoria. Era lì. Peccato che fossi ansiosa di farlo leggere all’Amoremio e l’avessi già ricomprato. Coi punti della libreria Giunti, però.
Per fortuna invece Il signore degli anelli ancora non l’avevo acquistato.
Di nuovo.
E poi ho scoperto di avere dei doppioni insospettabili. Tipo due copie de Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire.
Disgustorama.
Insomma, ora che  è tutto in ordine non mi succederà mai più.
O per un po’.
 
Statistiche.
Ho tantissimi libri di autori con la M, ma pochissimi con la B o la O.
Sapevatelo.
 
Polvere.
Sono ancora maledettamente allergica alla polvere, soprattutto da contatto.
I libri ne attirano molta, si sa, e io avevo le mani rosse, il naso che pizzicava e l’asma incipiente.
Che cadavere.
 
Fioretti.
Ho moltissimi libri da leggere. Non molti: proprio moltissimi. E’ uno spreco e anche un peccato. Quindi, seduta stante, ho deciso di instaurare un regime di ostentata sobrietà e di legarci un fioretto. Così, finché i libri da leggere a mia disposizione non sono finiti o non si compie ciò che desidero (top secret) non posso comprare libri.
Sì, di nuovo.
Se ha funzionato una volta, può farlo ancora.
Ciò non toglie che i libri possiate regalarmeli.
Prendendoli dalla mia wishlist, magari.
 
Trovate io sia maniaca????

 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code