Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 maggio 2005 5 13 /05 /maggio /2005 16:12

ODIO quelli che camminano sulla corsia di sorpasso della superstrada a 50 km/h, magari con un macchinone che si potrebbe mangiare la mia Polo a colazione e invece annaspa in terza. E no, non sono solo donne a farlo, ci sono anche i famigerati uomini col cappello. Nonchè quelli che odio di più: quelli che telefonano mentre guidano. O peggio, fumano col braccino fuori dal finestrino.

ODIO
quelli che ti devono raccontare per forza tante balle per far credere che "Sì, io son figo, c'ho kultura" per poi scoprire che è tutta fuffa e le frasi di Nietzche, Keats o Platone che citano a memoria son le uniche quattro che sanno o, peggio, se le sono imparate dai biglietti che stanno nei Baci Perugina.

ODIO la gente che non vuole impegnarsi in quello che fa, che tira a campare così, per vivere un altro giorno senza mettere nel lavoro non dico il cuore, ma almeno un neurone su due, incasinando la vita dei poveracci che lavorano con lui e facendo flippare i loro di neuroni.

ODIO me stessa, quando mi scopro all’improvviso invidiosa della felicità degli altri, alla notizia di un matrimonio, di un fidanzamento, di una bella storia d’amore che sta nascendo. Dovrei essere felice per le persone che ho accanto, e invece sono cinica. Peggio, faccio finta di essere cinica.
E mi sento tremendamente cattiva, perfida. Mi sento come la Strega Cattiva di Biancaneve.
E questo mica mi piace.

ODIO quei grandissimi stronzi che mi hanno rubato il cellulare 10 giorni fa durante la visita di Reo, (che mica mica porterà un po’ sfiga?) che si son portati via insieme al cellulare 10 anni di numeri telefonici. Che siano maledetti e che possano bruciare tra le fiamme dell’infermo con Freddie Kruger che li insegue cercando di strappargli la pelle di dosso con le sue manine di fata. Per l’eternità.

ODIO quelli per cui leggere un libro vuol dire comprarsi l’ultimo best seller pubblicizzato da Vespa e metterlo in bella vista in libreria dopo le prime 13 pagine, che sia "Il Codice da Vinci" o l’ultimo di Faletti poco conta. E che ti dicono "Che cazzate leggi?" quando gli dici che il tuo scrittore preferito attuale è Jonathan Carroll. No, non è quello che ha scritto "Alice nel paese delle meraviglie", quello è Lewis!!!

ODIO il ragazzo di mia sorella, che davanti alla TV stravaccato senza scarpe, mangiando M&M straveria sulla bellezza delle tipe mezze svestite dei film, Arcuri in primis, denigrando la mia splendida sorellina che, nonostante il caratteraccio derivato dai cromosomi in comune con me, non ribatte e se la prende. Lo odio così tanto che gli ho fatto notare allegramente il fatto che, a furia di mangiare M&M davanti alla TV, presto non si vedrà più le scarpe.

E la lista potrebbe essere ancora molto lunga.
Molto.
Moltissimo.
Ma potrei farmi venire un'attacco di gastrite dal nervoso ed è venerdì: voglio star calma.

Lascio che siate voi a continuare.

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code