Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 giugno 2011 5 03 /06 /giugno /2011 08:27

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata versata da Paolo, che in un pigro aperitivo domenicale passato a sfogliare il giornale gli ha detto: “Guarda qui! Questo locale fa serate per single, perché non provi?”
Lo spritz che stava bevendo gli è tornato su fino al naso.
“Guarda, ti accompagno io!” s’è pure proposto il volenteroso
Nella mente di Andrea sono passati come trailer di film scenari apocalittici.
Localini squallidi in cui povere ragazze slave cercano riscatto sculettando in biancheria intima.
Signore di mezz’età coi capelli cotonati e la faccia piena di botox che sporgono le labbra verso di lui mulinando baci nell’aria.
Anna, la moglie di Paolo, con il crick in mano che sfonda il cofano della sua macchina incazzata come un’aquila tibetana a cui hanno strappato i cuccioli perché lui, derelitto, le ha traviato il marito.
“Grazie Paolo, no. Davvero.”
“Ma da, è pure vicino! Proviamo!”
“Proviamo? Non mi risulta tu sia single!”
“Vabbè, vengo in incognito!”
“Lascia stare Paolo, poi scusa devo andare che… devo andare.” Incapace di inventare scuse, o forse solo stanco di farlo, se ne è andato a casa gettando i soldi per lo spritz sul tavolino e lasciando Paolo con un palmo di naso.
 

Steso sul divano, col libro fermo a pagina 4 poggiato sul petto, Andrea si sente sconsolato.
All’improvviso, nel buio, si ricorda delle parole di suo fratello: “Perché non provi con un sito di incontri on line?”
Il fratello è sempre stato lo scavezzacollo della famiglia, lui il figlio bravo e corretto. E se invece avesse ragione per una volta?


Seduto davanti al pc, con la pagina del sito di incontri on line davanti, Andrea si sente come quando guardava giornalini porno in camera con sua madre che dava l’aspirapolvere in salotto.
Eppure non sta facendo nulla di male e di anni ne ha 45.
Il sito sembra serio, sponsorizzato da diversi giornali (anche se, coi tempi che corrono, non vuol dire mica nulla) e vanta 10 anni di esperienza.
Coraggio.
Inserisce mail e password.
Ed ecco che subito inizia la parte complicata: Crea il tuo profilo di personalità.
Ah.  Ecco.
E da dove si inizia?
Parte A: una serie di domande a raffica con risposta multipla che promettono di non durare più di qualche minuto.
Dove ti piacerebbe vivere con il tuo futuro partner? A Cuba? In Polinesia?
Quale affermazione dovrebbe descrivere meglio il tuo compagno? Ma boh!
Che cosa ti potrebbe interessare soprattutto in un compagno? Che sia fedele?
Per quale motivo ritieni di non aver finora trovato il compagno giusto? Sfiga? Brutto carattere? Lei è una puttana?
Come reagisci alle delusioni amorose? Una meraviglia, guarda!
Poniamo il caso che tu faccia un'inserzione. Quali caratteristiche sceglieresti per descriverti? Devo? Devo proprio?
E via così.
La parte B poi è meravigliosa: scegliere a istinto un’immagine al posto di un’altra. Ispirante, ispirante davvero.
La parte C invece crea situazioni e tu devi decidere come reagire. Ad esempio: Stai camminando sul marciapiede e cadi per via di una buccia di banana. Non ti sei ferito ma la gente si gira e si ferma. Ti vogliono aiutare.
Non è che alla fine mi fanno iscrivere a Scientology?
No, alla fine vogliono una tua foto.
Una foto. bellina, immagino.

Oddio, la foto no. Non ce l’ho nemmeno.
Clicca il tasto “Aggiungi in seguito” e si trova davanti il faccione della sua single coach (Ma che lavoro èèè??) che gli propone 111 nuovi profili per lui.
Urca.
111 donne che potrebbero essere della sua vita.
111 sono davvero tanti.
Vabbè, domani ci penserò.
Stacca tutto e va a dormire. Stanco, ma un po’ più rinfrancato.
Con un pensiero che lo fa rigirare nel letto…
 
…ma che foto ci metto????
 

 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code