Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
14 dicembre 2009 1 14 /12 /dicembre /2009 22:18
Me ne sto al centro commerciale a leggere. Fuori il freddo è già arrivato ed il parco è impraticabile anche al tiepido sole della pausa pranzo.
Mi siedo sulla panchina davanti alla libreria.
Ha lo schienale più comodo e poi posso occhieggiare i mie futuri acquisti mentre giro le pagine.
Me ne sto lì, dicevo, sprofondata in un libro classico, ma sempre attuale quando una voce mi richiama al mondo dei vivi. “Phoebeeeee! Ma sempre a leggere???”

Ora, non so voi, ma io ODIO venire interrotta nella lettura. E’ un po’ come quando suona il cellulare in salotto e voi siete in bagno “in riunione”. Certo, leggere in un centro commerciale dove orde di perugini iniziano a fare i primi lungimiranti acquisti natalizi non è il massimo della discrezione, me ne rendo conto. Perciò respiro a fondo, alzo la testa, sfodero un sorriso e mi limito a chiedermi dentro: “Ma chi è che rompe le palle??
E mi trovo davanti lei.
LEI.
Compagna di palestra, donna perfetta del nuovo regime, ricca di famiglia, due figli, marito, all inclusive compresa la cameriera, la baby sitter straniera sottopagata ed il cane. Un labrador, ovvio.
Vestita come me ad una riunione, truccata e parruccata da urlo, mi  guarda sciallata sulla panchina dentro il mio piumino lilla.
Phoebe: “Oh, ciao! Niente palestra nemmeno tu?
Lei: “No, oggi no. Sai, clienti da portare in giro blabla, affari, blablabla, progetti blabla e ancora bla.” Il mio cervello s’è staccato.
Vedo le labbra muoversi, ma non recepisco una parola. Ah, che pace! Adoro la settorialità del mio cervello. “Ah, ma vedo che leggevi!
Mi riscuoto: “Ehm, sì. E’ il libr…”
Lei euforica: “Sìììì. Anch’io adoro leggere! Mi piace cosìììì tanto.” Io annuisco incredula con il sopracciglio sinistro alzato. Mi pare strano che ami leggere chi dà come definizione di “evento culturale” l’ultimo cinepanettone in uscita. Attendo che finisca la frase e  “Sai, ora mi compro l’ultimo di Vespa!
AHHHH! BINGO!!!! VOLEVO BEN DIRE!!!!!
Phoebe (con due metri e spicci di spocchia): “Non è che quello sia proprio un libro, eh!
Lei col nasino all’insù sentenzia: “L’importante è leggere” Anche la merda, vorrei aggiungere.
D’un tratto si illumina ed inizia a ravanare nella sua immensa borsa di Gucci: “Ora, per esempio sto leggendo… ehm… come si chiama… ah, VERONESI!
Sono colpita. Cioè, non è Dostojevski ma è comunque molto per il soggetto che ho davanti. Mi incuriosisco, mentre lei continua a scavare frenetica tra i mille anfratti della sua borsa: “Veronesi? Ah, e che cosa? Caos Calmo, immagino!
Si ferma, attonita. Tira fuori il libro e mi fa: “No, questo!
Ah. Ecco.
Adesso è chiaro.


Ora, massimo rispetto per l’uomo, ma io tutti ‘sti libri scritti da non-scrittori io non li sopporto. Li stenderei con una testata.
Che siano veline, calciatori, politici, presentatori, comici, preti, attori o Sbirulino in persona poco conta: NON SONO LIBRI.
Non li tollero, sono razzista.
Per me sono tutte cazzate predisposte ad invogliare chi non legge d’abitudine, impaginate con copertine dai dorsi sgargianti che vanno ad arredare ricchi salotti con divani in pelle umana.
Poi posso sbagliare e ricredermi su alcuni.
 
Ma anche no.
 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code