Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 luglio 2004 4 01 /07 /luglio /2004 09:43
L'ammetto, sono una integralista.

Non sopporto chi tenta di svilire le cose che mi piacciono e soprattutto ODIO con tutto il cuore chi si bea di cose che non sa.
Non sono tollerante, non ci riesco, non ce la faccio.

Un po' è spocchia, un po' è incapacità di accettare l'ignoranza della gente intesa come "sto bene così e del resto non me ne frega niente".

Atteggiamento tipico della nostra società piccolo borghese, tanto più se si vive in una piccola cittadine di provincia come la mia popolata in special modo da pecore da lana merinos che si vestono tutte uguale, parlano tutte uguale e guardano tutti in coro la TV. Evviva.

Ora, io non mi reputo meglio degli altri. Anch'io ho le mie pecche televisive (Ok, faccio outing: guardo Amici. Lo ammetto, guardo Amici, va bene????) e non. Mi piace il rosa. Sì, proprio quello che va di moda quest'anno, il rosa Barbie.

Tuttavia mi infastidisce l'ignoranza imperante sul piccolo schermo e fuori.

Ora, Dio ha voluto che nella mia stessa casa mi sia stata messa a fianco mia sorella, 22 anni, schiava di fiction e TV spazzatura. Che compra TV Sorrisi e Canzoni per avere importantissime anticipazioni.

E ieri sera, mi è capitato per le mani questo bell'articolino.

Disgusto e raccapriccio

Già vedere accostati nello stesso articolo il principe golfista Ascanio Pacelli e Fight Club è scioccante ed irritante, ma sentire che questo "Real Fighters", spettacolino di uomini duri si ispira così tanto al best seller di Palahniuk da avere come motto "La prima regola dei Real Fighters è non parlare dei Real Fighters al di fuori di qui. La seconda regola è che non ci sono seconde regole. I secondi sono nulla, contano solo i primi" mi ha prima spaesato, poi fatto venire da vomitare ed alla fine fatto incazzare come una biscia d'acqua.
Ora, già mi irritava quando tirava fuori Fight Club sempre a sproposito dentro la caaaaasa, ignorando completamente la filosofia del libro e la spietata critica alla società che ne era la base, ma solo perché, per sua ammissione, "Brad Pitt è veramente bello".
Ommioddio...

Immaginate la mia ira in questo momento, dato che il tatuaggiato principe dei miei stivali campeggierà un po' ovunque sciorinando le regole del Fight Club. Ehm... pardon, dei Real Fighters.
Lo voglio uccidere con le mie mani.
Anzi, no. Vorrei tanto potergli leggere in un orecchio una bella Ninna nanna come dico io, che farei un favore all'umanità e magari mi danno anche un premio per aver disinfestato il mondo da uno che dice di mantenersi dando lezioni di golf e vanta antenati di cui non conosce il nome. Almeno i nomi dei parenti li dovrai sapere, scemo!

Sì, lo so.
Esagero.
Sono integralista.
Odio quelli con la scritta Fight Club sulla maglietta o con la faccia del Che ovunque (lo so che non è proprio la stessa cosa, ma il concetto è quello) solo perché fa figo e/o impegnato.
Veramente odio anche quelli con la maglietta firmata Ispanico, ma è un altro discorso.
Li ammazzerei.

ALT!

Sempre che dietro questa turpitudine non si nasconda una operazione di marketing orchestrata da Palahniuk stesso o da chi per lui, come abilmente insinuato sul sito italiano dello scrittore dell'Oregon.
In quel caso, la delusione sarebbe tale da farmi fare un falò in giardino con le opere del nostro in edizione cartonata de luxe, ballandoci intorno come nel migliore dei Sabbath stregoneschi e tornando a leggere Wilbur Smith che almeno è una certezza.

Ora la smetto di parlare di Palahniuk, lo giuro... da domani ritornano i pipponi e le cose frivole, promesso!!!

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in sick sad world
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code