Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
6 ottobre 2004 3 06 /10 /ottobre /2004 12:46
Dopo innumerevoli insistenze, preghiere e promesse non mantenute, convinta da una cara amica mi sono fatta trascinare ad una lezione di prova di danze latino americane.

Ora, basta conoscermi poco per sapere che un passato da majorette e un presente da step coreografato rendono impossibile (o quasi) un mio futuro da ballerina latina, visto che sono sinuosa e sciolta come il palo della luce, anche se ovviamente molto più bassa.

Pronti, attenti, via!

Eccoci al corso.
Siamo una marea, equamente distribuiti tra uomini e donne.
L'età varia tra i 20 e i 50 abbondanti, belli e brutti, magri e grassi. Ce n'è per tutti i gusti.

Nella folla noto un paio di elementi con cui sarebbe interessante ballare molto vicini e mi confronto con la mia amica, notoriamente attratta dal tipo Costantino e che non ne disdegna uno che indossa una camicia col numero 2 (senso di inferiorità represso? Mah...).

Ma cosa vedono le mie miopi (ma dotate di tecnologiche lenti a contatto) pupille???
E' lui, è lui!!!
Colui che ha agitato i sogni di migliaia di liceali perugine, l'essere capace di far girare tutta la popolazione femminile di Corso Vannucci al suo passaggio, insomma LUI!
Non solo bello, ma dolce, intelligente e dottore (la sindrome di ER colpisce ancora...)!
Corre insistente voce che sia convolato a (non tanto) giuste nozze e allora, a rigor di logica, dovrebbe essere lì con la moglie. Ma quale sarà la donna dotata di cotanta fortuna??? Né io né la mia amica riusciamo ad identificarla, e sì che DEVE essere una gnocca da paura...

Si inizia.
La nostra "maestra" è di una bellezza sconcertante e vedo nel signore accanto a me segni di cedimento strutturale quando lei si avvicina, lo prende per mano e lo invita ad unirsi agli altri uomini.
Sì, perché veniamo divisi in uomini vs. donne gli uni in faccia alle altre e si va.

Base avanti, base alternata, 1, 2, 3.
Vuelta al cinque, olè.
Base dietro, base avanti.
Però, pensavo peggio.
Base laterale, 1,2, 3, pausa.

Ci guardiamo intorno, le donne sono molto più brave a tenere il tempo (1, 2, 3...), gli uomini più rigidi e fermi sulle gambe. Guarda quello, mamma mia (...5, 6, 7...), ridicolo. E quel signore lì, caspita! Di sicuro è un ballerino di liscio. (... 1, 2, 3...) Chissà quale sarà le moglie, mah.(...5, 6, 7...) Magari non è vera questa notizia, la cittadina è piccola e la gente mormora (e non si fa mai i cazzi suoi). In fondo (... 1, 2, 3...) non è difficile fino a questo punto, pensavo peggio...

STOP!

Ora si balla in coppia. Ma io e la mia amica, come molti altri, siamo scoppiate.

MOMENTO DI PANICO.

Mi viene assegnato un ragazzo con una maglia verdissima della Datch (male, molto male...) agile come un pilone di cemento armato, ma gentile che mi saluta così.

"Guarda, visto che tu sei più brava, guida tu!"
"Ennò, mica vale così! Se c'è una cosa bella dei balli latini è che fa tutto l'uomo!!"
"Ma per una volta che voglio far comandare una donna!!"
"NO."


Tagliamo corto per non degenerare in una baruffa post femminista e ci buttiamo in un merengue approssimativo ma non malvagio e la serata va così.

Scorgo da lontano LUI che balla con... con... oddio. OH MIO DIO.
Non ci credo.
Lei è bassa, tracagnotta, vestita come mia madre e coi capelli stopposi.
Inoltre ha pure sulla faccia stampato un broncio terribile, mentre lui la guarda estasiato.
Dovrebbe sorridere e dire 50 rosari al giorno alla Madonna di Loreto, altrochè.

Sono sotto shock.

Non so se essere felice di questa cosa oppure sconvolta. Insomma, da un certo punto di vista, allora io posso aspirare a Gabriel Garko. Però mi viene da pensare che se mi fossi fatta sfacciatamente avanti con LUI magari c'avrei avuto una possibilità.
O magari no.
Boh.
Fattostà che non so se pensare che la vita sia ingiusta oppure che sia giusta.
Poche idee ma confuse.
E comunque l'invidia mi sta rosicchiando il fegato, perciò torno al merengue e a Mr. Datch, che se mi distraggo questo mi pesta i piedi come niente.

Incontro lo sguardo della mia amica, provato da un ballerino coi piedi misura 46 e le indico la coppia.

Finisce la musica, finisce la lezione di prova.

Martedì la prossima.

Che faccio, ci torno?

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code