Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 marzo 2011 5 18 /03 /marzo /2011 10:34
Me ne sto sul divano, col gatto che fa le fusa.
Fuori piove e penso a come il mondo continui a correre con le sue certezze anche se io sono qui.
 
Sono qui e non so assolutamente dove sarò tra due anni o tra due mesi.
Non che abbia in programma qualcosa in particolare, nemmeno una fuga a Cuba per sfuggire al governo Berlusconi, ma questo momento niente mi sembra certo.
 
Dall'altro capo del mondo, lontano ma non così tanto, sembra che l'Apocalisse abbia iniziato il suo show senza attendere la scesa in campo dei cavalieri predestinati e io siedo qui a guardare il mio lago increspato dal vento.
 
Serve fare la raccolta differenziata?
Serve avere solo lampadine a risparmio energetico?
Serve abolire i sacchetti di plastica e girare con una borsa di stoffa nella borsa?
Serve se poi succedono queste cose?
 
Non so dire come mi sento, ho un buco allo stomaco e non riesco a sentire le notizie che rimbalzano sui notiziari. A quelli che dicono Tranquilla, il Giappone è lontano! rispondo che siamo drammaticamente sullo stesso pianeta ed abbiamo la stessa responsabilità.
Guardo il mio lago, le colline, il delicato ecosistema in cui saltellano e svolazzano centinaia di specie diverse. Noi, esseri umani, dovremmo tutelare tutto questo, dovremmo esserne i numi e le roccaforti. 
Invece no, invece no.
Come nei peggiori disaster movie americani di serie Z la natura fa sfoggio della sua potenza che non conosce pietà e pietismi. E noi uomini invece di chinarci davanti a lei piazziamo centrali nucleari in zone sismiche.
Eh, ma chi pensava?
Ed in Italia? Noi, il nucleare non ce l'abbiamo ma in compenso seppelliamo ogni tipo di rifiuto sottoterra, creiamo mostri di ecoballe e sognamo l'indipendenza energetica bombardando atomi a caso. Di cui non sappiamo nulla. Che non sappiamo gestire.
Ma lo fanno anche gli altri, anche vicino a noi e allora andrò bene.
Sì, andrà bene.
Certo.
Vorrei aver più fiducia, vorrei credere che andrà sempre e di nuovo tutto bene. 
 
Ma non ce la faccio più.

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code