Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 marzo 2011 5 11 /03 /marzo /2011 14:18

Mancano meno di due settimane a primavera. Anzi, mancano meno di due settimane a quello che il calendario dice sia l’inizio della primavera.
Ma per quanto le perturbazioni scandinave possano opporsi al suo avanzare, la primavera sta arrivando.
E dentro di me è come se fosse arrivata all’improvviso, come se avessi aperto gli occhi e… puff!... mi fossi ritrovata all’improvviso con la luce della bella stagione negli occhi. E vedo le giornate allungarsi, le gemme sugli alberi iniziare a farsi verdi e esplodere buttando per terra le vecchie foglie rossastre delle querce rimaste appiccate per caso ai rami.
Nonostante il freddo gelido e le due dita di brina sul vetro della macchina, la primavera sta arrivando.
E io all’improvviso mi accorgo del tempo passato.
Di aver vissuto al buio quest’inverno.
Di aver fatto le cose a testa china, macinando ore e giorni.
Di aver trascurato quel che conta di più, cioè gli amici di sempre che ho nettamente messo in stand by troppo presa da milioni di cose da fare.
Il lavoro, la casa, il gatto. Anche il fidanzato, per dire, occupa tempo.
E dalla stanchezza.

Perdono.

Ma la cosa brutta non è solo questa, è che con gli amici ho iniziato anche  trascurare me stessa.
Cosa voglio io? Cos’è meglio per me?
E il tempo per me?
Dov’è?
Com’è?
Può essere meglio di così.
Meglio della routine casa-lavoro-letto per cinque giorni alla settimana senza accorgersi del mutare delle stagioni.
Meglio dei giorni uguali ai giorni.
Meglio della corsa frenetica a fare la spesa.
Meglio.
 
Speriamo nella primavera, và…

 

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code