Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
25 giugno 2012 1 25 /06 /giugno /2012 12:45

ceb09334be3511e1a8761231381b4856_7.jpgIeri guardavo il tramonto dal mio terrazzo. Ero uscita solo un secondo, per innaffiare le piante, in ciabatte e pigiama.

Da casa mia si vede il lago. Non un pezzettino, si vede quasi tutto, sembra di poter abbracciare con lo sguardo le isole e poi oltre, le colline dall’altra parte.

Innaffiavo, e i colori del tramonto mi venivano addosso, impossibili da ignorare.

Nella pace del mio bosco, il tempo mi è sembrato annullato, bloccato in un istante perfetto tra l’odore dei fiori del cedro e il canto dei grilli.

Tutti i problemi, i casini, le gelosie, i drammi sono stati inghiottiti dal tramonto.

Persino la crisi, lo spread, la benzina, i soldi che non bastano mai.

Come può la gente essere così orribile, ignorante e cattiva quando il mondo è così bello? Come può il mondo girare storto se la natura si esibisce tutte le sere in questo spettacolo meraviglioso e pure gratis?

Pensieri vuoti, lo so, e anche un po’ populisti.

Buonisti, persino.

Non è da me, lo so.

 

Ma ieri sera mi sono sentita sopraffatta e mi son dovuta mettere a sedere.

Era tutto troppo bello, la luna appesa lì un po’ sghemba come se l’avesse appiccicata al cielo un gigante con il nastro adesivo.

Mi son seduta e sono rimasta a guardare, senza pensare troppo. Senza pensare a nulla.

Avrei voluto restare lì, a non pensare a nulla.

 

Però poi l’Amoremio mi ha chiamata da dentro casa.

Mi sono riscossa.

Il tempo ha cominciato a scorrere di nuovo.

Sì è fatto buio.

 

L’attimo è passato…

 

Condividi post

Repost 0
Published by Phoebe - in paranoie
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code