Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 gennaio 2012 1 09 /01 /gennaio /2012 07:18

lateral.gifCi giocavo sempre all’Università, nelle lunghe attese tra una lezione e l’altra o aspettando l’arrivo del professore in aula.  E poi con gli amici, magari un po’ da brilli, che c’è di meglio?

Era divertente e mi dava soddisfazione, ma poi nel tempo l’ho accantonato.

Poi qualche giorno fa alla macchinetta del caffè una mia collega lo ritira fuori: “Come te la cavi col pensiero laterale?”

“Mah, così…”

“Allora ti pongo un problema molto carino”

E mi ha sciorinato una storiella.

Che ho risolto.

No, non la sapevo.

Giuro.

Ma l’ho risolta.

Sono una grande.

Sono un mito.

Perché io sono la dea del pensiero laterale.

Cos’è? Bèh, molti (e l’Amoremio in primo luogo) lo definirebbero una pippa mentale mutuata dai giochi estivi di Focus. In realtà il pensiero laterale è una modalità di soluzione dei problemi logici che ricerca il punto di vista alternativo al problema stesso, approcciandolo da altre angolazioni rispetto al solito. Sono stata chiara? No? Un esempio classico: un uomo sposa sua sorella ed è perfettamente legale. Come mai?

Risposta: E’ un prete (o il sindaco, scegliete voi).

 

Ora che vi è chiaro, vi sottopongo il problema che ho risolto, vediamo come ve la cavate!

 

Un signore abita al decimo piano di un palazzo.
Tutti i giorni, quando esce di casa, prende l'ascensore al decimo piano e scende fino al pianterreno.
Quando invece rientra in casa, sale con l'ascensore dal pianterreno fino al settimo piano e sale il resto delle scale a piedi per raggiungere il suo appartamento.
Quel signore non è superstizioso, non è uno sportivo e odia salire le scale a piedi. Come mai allora si comporta cosi?
A onor del vero bisogna precisare che quando in ascensore ci sono altre persone e talvolta quando piove egli arriva con l'ascensore fino al decimo piano

 

 

Potete farmi delle domande nei commenti, a cui io posso rispondere solo Sì, No, o E’ indifferente.

Allora, chi vuole tentare?

 

 

Vi aspetto!

 

Condividi post

Repost 0
Published by Phoebe - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code