Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
9 maggio 2007 3 09 /05 /maggio /2007 23:02
- La mia favolosa 206 grigio Islanda è dal meccanico per il tagliando periodico ed io stamane ho preso la macchina di mia madre per andare al lavoro.
Appoggiato sul cruscotto c'ho trovato quello che un figlio affezionato non dovrebbe mai vedere né sapere della propria madre (specie se lei si professa yoga e molto trendy, alla ricerca della pace cosmica e semi-convinta della reincarnazione dello spirito).
No, non buoni acquisto per una scatola di preservativi, non lettere d'amore dell'amante tantrico, nè foto pornografiche. Nemmeno un cd di Gigi D'Alessio. Peggio.
Un pacco intero di volantini del Family Day, dono suo, del nostro beneamato e oramai famoso parroco.
Per punizione (ed a scopo didattico) mia madre è stata costretta a bruciarli uno ad uno in presenza mia, di mio padre e di mia sorella.
Tutti.
Evviva la famiglia.

- Il mio amore per La7 (ed anche una certa perversione mai confessata fino in fondo per i reality) l'altra sera mi ha portato a vedere "S.O.S. Tata".
I bambini in questione, che la Tata deve domare a suon di dolci parole e (secondo me) scappellotti segreti, sono piccoli orchetti usciti direttamente dalla fucina di Mordor, che (sempre secondo me) devono venir punzecchiati e sobillati dalla visione di 200 ore di wrestling consecutive, nonchè innervositi grazie all'assunzione di quantità industriali di caffeina in pillole per essere così tremendamente arroganti, capricciosi e fastidiosi.
La Tata arriva, osserva, corregge, ed in sette giorni sette, ecco il miracolo: la peste è trasformata in un angioletto coi boccoli e con grandi occhi lucenti di amore parentale, buona ed ubbidiente.
E felice di subire una autorità che prima non riconosceva.
Sempre.
Ma come è possibile?
Io non ci credo. E' parente di Mary Poppins?
Come fa a non perdere mai le staffe? Ci sono forse metri e metri di scene tagliate?
Ed i genitori, trattati da incompetenti dalla "professionista", come riescono ad accettare di buon grado di sentirsi dare dell'incapace?
E' forse il suo aspetto rotondo e rassicurante, leggermente stereotipato?
Ma soprattutto, come fa a riuscirci sempre?
Usa psicofarmaci su minori?

- Il sito non è un granché (se non sei dei “loro” non puoi nemmeno commentare… Fascisti!!), ma il ragazzo ci si farà le ossa per poi volare su piattaforma più adeguata. No, non è il mio pupillo e non ho nemmeno mire sessuali su di lui. Siori e siore, ecco a voi lui, il mio grillo parlante.
Se guardate bene ci trovate anche foto mie al recentissimo Festival del Fitness di Firenze, fresca e profumata come una signorina d'altri tempi pronta per uscire in passeggiata sotto il parasole traforato in pizzo.
Ma anche no.

- Io e la mia gatta mangiamo spesso le stesse cose. Cioè, capita spesso che lei mangi ciò che mangio io ma mai viceversa, come invece mostrato da un repellente spot televisivo in onda proprio in questi giorni. Vero è che contengono riso e tonno, ma l'assaggio deliziato e soddisfatto da parte della padrona mi pare un po' troppo enfatico.
Inoltre, perché questa pubblicità può essere mandata in onda. mentre quella di Rocco Siffredi che mangia patatine a bordo piscina vestito come Hugh Hefner no?
Fascisti!!
Tra l'altro le scatolette reclamizzate la mia Elsa non le vuole nemmeno vedere, le snobba e le schifa apertamente imbronciando il musetto da persiano e preferendogli quelle marchiate Coop da € 0,40. Non so se mi spiego.

- Stasera tornando a casa in macchina ho beccato per radio “Strong Enough” di Cher e l’ho cantata e ballata a squarciagola dall’abitacolo della mia macchina tirando giù i finestrini. Mi sentivo molto donna, molto sicura, molto indipendent woman. AH! Sto molto meglio, l’umore è salito alle stelle ed anche l’autostima. Potere di Cher. Ma non avevo considerato che stavo passando in mezzo al paesello. Davanti al bar del paesello.
Gremito.
Che bello.


A presto per altre varie…

Condividi post

Repost 0
Published by phoebe1976 - in vita vissuta
scrivi un commento

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code