Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
11 settembre 2013 3 11 /09 /settembre /2013 14:21

french-john-pillbox-hat-with-feather-1960s.jpgOgnuno ha i suoi vizi, io mi faccio il gel alle unghie.

E’ comodo, pratico, mi permette di non pensare al capitolo mani per almeno un mese e, fatto non trascurabile, mi regala mezz’ora solo per me in cui sono gli altri che pensano a coccolarmi e io non devo fare nulla.

Senza contare poi che Laura, la mia estetista, è in pratica la mia psicologa. Poraccia, che vita grama.

 

Sì, lo so che per qualcuno è volgare.

Per me, no.

E' comodo.

E poi io odio farmi le unghie, mettermi lo smalto e pensare alle mani, quindi l'alternativa al gel è lo stato brado.

Chiaro?

 

Tra chiacchiere e amenità varie, suona il telefono del centro estetico e lei va a rispondere.

 

Nel momento di silenzio che segue non posso far a meno di ascoltare il vociare proveniente dalla cabina attigua, e grazie alla voce particolarmente discreta della cliente apprendo che:

 

Ha una figlia che quest’anno farà la prima media

L’hanno (anatema!!!) messa in una classe con troppi stranieri. Siamo in Italia, porca miseria, dove arriveremo? A quei ragazzini che c’hanno due madri o due padri?

Gesùcristo!

Ah, ma lei ha protestato, eh! Pure dal sindaco! Perché lei li conosce i suoi diritti, mica si fa fregare, eh!

No, non ha ottenuto nulla, ma s’è fatta sentire. Certo, c’è uno che s’è ritirato per questo motivo ed è andato in un’altra scuola media, ma a lei sta scomoda e quindi…

La figlia studia pianoforte da tempo immemore, è brava bravissima, ma la professoressa del Conservatorio le ha detto che no, non è il suo mestiere.

Che gente incompetente che gira, tutti raccomandati poi!

Ha accompagnato il figlio piccolo ad un compleanno che si svolgeva su un prato e per star seduta sull’erba “me s’è agrencheto tutto l’culo, pareva ‘na salamella!

AIUTO.

AIUTATEMI.

 

Tutto nei cinque minuti in cui la ragazza è andata a rispondere al telefono, che al suo ritorno mi ha trovata tramortita e stesa sopra il fornelletto in preda a convulsioni di riso e disperazione.

Non so se essere divertita o terrorizzata, devo ancora decidermi.

Comunque, la gente di paese è meravigliosa.

 

Ma anche no.

 

Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code