Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 gennaio 2005 4 13 /01 /gennaio /2005 13:10
Sono arrivata all'esasperazione.
Altro che treppiede, qui ci vorrebbe un bel bazooka da imbracciare con mossa alla Lara Croft (di Sabina Impacciatore, of course) e fare una strage.

Boom! E fuori il sindaco.
Boom! E fuori il presidente della regione.
Boom! E fuori il berlusca.

Sì, lo so. Ho scritto tutti con la minuscola. Che li dovevo pure scrivere in maiuscolo??? Sia mai!!

Sì, lo so. Qui non si parla di politica. Ma quando si passa il segno e si mettono le mani nel mio conto corrente... bèh, allora è diverso.

Per i maneggi del titolare della mia azienda, sono passata da una società del gruppo all'altra. E per non so quale alchimia strana, le trattenute regionali e comunali si sono abbattute con la violenza del Nino sulla mia povera busta paga.
Già io non ho uno stipendio degno di nota e mi ritengo indegnamente sottopagata, ma questa poi!!!
Proprio non riesco a mandarla giù!

L'eccidio si è perpretato come segue:
- imposta regionale ---> € 209
- imposta comunale ---> €  95

Il mio bellissimo comune è il più caro!!! Una cifra esorbitante e, temo, in assoluto la peggio spesa della storia, acquisto della fontana di Trevi da parte di un turista a parte!

Tutto ciò, mi ha spiegato cortesemente il consulente del lavoro mentre lo sbatacchiavo per il bavero del cappotto, è dovuto alla fine del rapporto di lavoro con la società X. L'importo esoso di solito viene pagato a rate nel corso dell'anno, ma siccome il rapporto è finito... una tantum!!! Certo, mi ha assicurato lui, nel corso del 2005 non dovrò pagare nulla. Gia dato, già pagato.
E ci mancherebbe solo questo...

A parte lo scorno per una busta paga miserrima a fronte di un lavoro bestiale, mi è rimasta la voglia di scappare via, di andarmene da questo paese ingrato.

Il progetto di andare in Costarica a vendere noci di cocco non mi sembra affatto malvagio, ma non so se potrei permettermi il volo, oggi come oggi... E allora, l'alternativa economica è quella di sperare di vincere un viaggio per Fantasy Island. Scendere da un aereo e vedere Mr. Roarke e Tattoo che ti fanno ciao con la manina, di bianco vestiti e pieni di ghirlande di fiori, comn l'unico scopo nella vita di realizzare i tuoi sogni. Magari, alla fine, gli sto così simpatica che mi chiedono di restare... magari mi assumono pure. Dico io, c'avranno bisoggno di una come me, no?

Ecco, mi son ridotta così. A sognare.

Anche perchè sognare, almeno per ora, non costa nulla....




Condividi post

Repost 0

commenti

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code