Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
15 settembre 2004 3 15 /09 /settembre /2004 10:00
Tuoni, lampi, fulmini e saette.
Bello! Mi piacciono i temporali, sì sì.
Cavolo come piove... stanotte il lago cresce di 15 centimetri!

TUMPF!

E' andata via la luce.

Merda.
Ahem...

No, Elisa, non aver paura che ci sono io.
Andiamo a vedere in cantina che magari è saltato un interruttore.
Prendi il cellulare che con la lucetta andiamo in cerca di una candela.
Accendi la candela.
Sì, sì, la tengo io tranquilla che quando andavo in processione io da bambina, tu non eri nemmeno nata!!!

Scendiamo le scale, piano piano.
Oddio, mi sento come in The others.
Brrrr...
No, pare tutto a posto, è un problema di tutto il paesello.
Cazzo, m'è caduta la cera sulle dita!
Ahia, brucia!!! Ma come fa XXX a dire che è erotico?? Mah, mondo di pazzi...
Dai risaliamo e mettiamoci a letto.
Cavoli come tuona.
Illumina a giorno, lo vedo anche con le persiane accostate.
Uff...
Cos'è stato?
Uno scricciolio del legno, ovvio.
O il vento, sì, il vento.
Sono quasi le cinque, che ladro sarebbe uno che viene a quest'ora? E con questo tempo poi!
Uno idiota!
Eh, già.
....
Eh!
Ancora!
Mica può essere un mostro con la motosega accesa in mano... io nemmeno ci credo!
Eh, già.
.....
Ah!!! Aiuto!!!
Che è stato?
Ah... la gatta m'è saltata sul letto.

Frrrrrr, frrrrrrrrr!!!

Sì, miciona, vieni qui. Brava, brava, fammi le coccole.
Ahia! Ma che fai, graffi?
Ok, ti lascio in pace e dormo.
......
........

Elisa? Elisa, ma dormi????

Condividi post

Repost0
14 settembre 2004 2 14 /09 /settembre /2004 10:50
L'uomo è la donna sono molto diversi tra di loro, e questo è assodato.
Diversità data dalla cultura, certo.
Dall'educazione, ovvio.
Ma anche dai limiti oggettivi che la natura ci impone.

Tic tac, tic tac...

Proprio ieri ascoltavo lo sfogo malinconico di una mia conoscente, 32 anni, affermato avvocato e carattere indipendente, riguardo al suo fidanzato di appena 26 anni.
Da lui pretende impegno, costanza. pretende che si prodighi per costruire qualcosa, ma non domani. ORA.
Perchè lei di anni ne ha 32 e vuole un figlio e una famiglia.
E tutto ciò lo vuole a breve perchè l'orologio biologico le ticchetta in modo assordante dentro al cervello.
Perciò, ragazzino, impegnati!!!!

NOW!

Bèh, io mi sono permessa, dal basso della mia esperienza, di consigliarle o la calma o una cura di Lexotan, che gli uomini così scappano.
Lo so, detto da me fa ridere. Da me gli uomini (ancora non so perchè) scappano in ogni caso.
Ho tentato di farla ragionare e desistere dai suoi interventi stalinisti contro il povero malcapitato, ma per tutta risposta mi son sentita dire che "Lui ha scelto di stare con una donna più grande e allora deve accettare certe cose"
Ecco.
Ecco, magari in questo sbaglio... devo essere più stronza e mettere l'uomo di turno alla catena.

Tornando al quid, detto tra noi a 26 anni non è che un uomo pensi a farsi una famiglia. Spesso non ci pensa nemmeno una donna...

Ed è questo che mi spaventa.
Mia madre a 28 anni aveva me da portare all'asilo. E non è che io sia sola in questo mio eterno peterpanesimo, tutt'altro.
Intorno a me è pieno di uomini e donne che non sono nemmeno sfiorati dal problema e che vivono felici lo stesso.

Ma immagino sempre mia madre con me per mano...

Ok, erano altri tempi.
La razza umana si evolve. O no?

Se un uomo a 30 anni non vuole impegnarsi, a che età pensa di farlo?
Mai?
C'avrà mai pensato?
E ammesso che una donna voglia avere figli, con chi deve "progettarli"?
Con una provetta?
Siccome siamo come il latte e c'abbiamo una data di scadenza, che faccio, conto sui progressi della scienza per concepire un figlio a 50 anni?

Ma non è che la razza umana finirà per estinguersi?

Condividi post

Repost0
13 settembre 2004 1 13 /09 /settembre /2004 10:13
Ci sono cose che rimangono sospese nel nulla, che non trovano compimento nè risposta.
Stanno lì, in un remoto angolo della mente, indisponenti.

Altre invece, inaspettatamente, trovano soluzione.

Capita così di avere l'illuminante notizia che il tipo del numero di telefono risulta fidanzato da tempo immemore e quindi anche mentre faceva lo scemo con me.
Ma che carino, che dolce e che tenero...
Schifoso...
I maschi e la delimitazione del territorio... Ma che siete come i gatti? Dovete fare la pipì negli angoli?

Informo inoltre che la mia privata Jihad comincia a dare i suoi primi frutti, essendo tornato tra le braccia di mamma sua il mio piccolino adorato.
Una battaglia non da poco vinta, anche se ancora la guerra contro gli avidi opportunisti è ancora lunga.

Molto interessante.

Non riuscivate a dormire senza sapere tutte queste cose, vero?

Condividi post

Repost0
9 settembre 2004 4 09 /09 /settembre /2004 15:36
Dopo lunghe e difficoltose trattative...
Dopo una gavetta allucinante e perversa...
Dopo essere stata gettata nel dimenticatoio dalle ferie estive...
Dopo favori sessuali distribuiti a destra e a manca...
Finalmente per voi, questa settimana l'unico, imprescindibile, autocratico e severissimo GIUDICE ASSOLUTO E POTENTISSIMO dei Poverino's sono io.

Tre candidati in lizza per il favoloso premio nuovo feticcio della rete.
Ma ne resterà solo uno.

Chi vincerà in questa appassionante sfida?

Votate, votate, votate...


PS. La direzione ricorda che è lecita (anzi gradita e necessaria anzichè no) qualsiasi forma di corruzione o di tentativo della stessa nei confronti del giudice.

Condividi post

Repost0
9 settembre 2004 4 09 /09 /settembre /2004 12:05
Episode one
Bordo piscina di una bella casa sulle colline perugine.
Compagnia di amici più una aspirante miss per cui sbavano i maschi della comitiva. O quasi.

AmicadiPhoeben.1 divorando un pezzo di melone:"Mi farà male tutto questo melone?"
AspiranteMiss:"Bèh, ricorda che il melone ha ben 35 calorie ogni 100 grammi, fai i tuoi conti"
AmicadiPhoeben.1"Ma io non intendev..."
AspiranteMiss:"E poi ha il fruttosio, Santo Cielo. Devi mangiare il cocomero, quello sì. Ha solo 15 calorie l'etto!!"
AmichediPhoebe:"..."
AmicidiPhoebe:"..."
AmicadiPhoeben.2:"Mah... E io scema che ho sempre pensato all'abbinamento prosciutto e melone come una cosa dietetica..."
AspiranteMiss:"Bèh, del prosciutto devi togliere il grasso e poi ricorda: contiene il sodio!!!!"
Phoebe soffocando contro l'asciugamano per non scoppiarle a ridere in faccia che pare brutto:"Oddio, m'hai sconvolta. Devo rivedere la mia dieta..."
Silenzio imbarazzato.
AmicadiPhoeben.3:"Ho portato la Sacher per cena, chi la vuole?"

Fuggi fuggi generale, la Miss rimane sola in giardino sotto il sole.

Volete una fettina di sacher?

Episode Two
Nuovo istruttore di spinning in palestra, disciplina per me ignota ma molto amata da una carisima amica di Phoebe.
E' un ragazzetto con spiccato accento romano, tutto abbronzato e con lo sguardo da totano. Sveglio. Parecchio.
Mmmmm...

Phoebe e AmicadiPhoebe:"Ciaoooooo! Piacere!"
Istruttore:"Ciao, mi chiamo XXXX"
Phoebe indagatrice:"Di dove sei?"
Istruttore:"Roma"
Phoebe sempre più indagatrice:"Ahhh! Roma dove? Sai c'ho molti amici..."
Istruttore:"Latina"
Phoebe:"AH."
Istruttore:"Però a Roma c'ho molti amici. Figli di avvocati, di imprenditori, di commercialisti..."
Phoebe e AmicadiPhoebe all'unisono:"AH."
Istruttore facendo il vago:"Eh."
Silenzio imbarazzato.
Phoebe:"Ci vediamo, eh..."

La geografia è un'opinione, pure se si tratta di casa propria...

Finale
Non è vero che tutte le bionde sono sceme, ma forse alcune sì. E comunque pure gli uomini (alcuni) ci fanno a gara.
E spesso vincono.

Ad onor del vero vanno dette tre cose:
1)Sembra che l'istruttore di spinning sia molto bravo (almeno a detta della mia amica). Ognuno deve limitarsi a fare il lavoro suo, così gira il mondo.
2)L'aspirante Miss la Sacher se l'è pappata alla fine. Se l'ha vomitata in bagno lo ignoro.
3)I fatti potrebbero essere stati leggermente romanzati, ma il contenuto di base è verissimo.

Son cose...

Condividi post

Repost0
7 settembre 2004 2 07 /09 /settembre /2004 18:45
Non a tutte la natura ha fornito un balcone degno di apprezzamento, tantomeno a me.
Io sto benaccio nella mia seconda e chissenefrega, anche se secondo il Trip sotto la terza non è vero amore.
Bèh, peggio per lui...

Ma se io mi accontento della fornitura di Madre Natura, non tutte le donne lo fanno.

Anzi.

Televisione e giornali non mancano affatto di riferirci che la mastoplastica addittiva è di gran moda e, assicurano, le protesi non esplodono se avvicinate a fonti di calore o in aereo.
Tranquille, anche la tetta è certificata, come minimo ISO 9000.

Il vostro problema è la paura del bisturi?

NO PROBLEM!!!

La tecnologia viene incontro anche alle più disperate!
Passeggiando per il centro della mia cittadina ho visto esposta la novità del 2004, una vera meraviglia made in USA, quello che cambierà il modo si vivere delle donne, la svolta!!!
Eccolo, il NUBRA!!!!
Comodo, pratico, pulito (si lava!!!), invisibile con qualunque vestito. Risolve l'annoso problema di spalline e laccetti, praticamente Invisibile.

Eccezionale.

Una sola domanda: ma se un uomo si trova davanti 'sti cosi nel momento romantico, che pensa?

Mah...

Condividi post

Repost0
6 settembre 2004 1 06 /09 /settembre /2004 17:46
Il tempo passa veloce.
La gente cambia, cresce, si evolve. Quello che è oggi, domani sarà diverso. Anche solo di poco, ma niente sarà mai più come oggi.
Anche se tu non lo sai, il mondo continua vorticosamente a girare sotto i tuoi piedi.

Tutto cambia.
Tutto cambia, anche se all'apparenza tutto è sempre identico.


Te ne accorgi all'improvviso, nelle piccole cose.

Vedi una ruga in più sul viso di tua madre, un segno che ieri non c'era. E pensi che sta invecchiando, che non è eterna come vorresti. Vorresti tenerla stretta e bloccare il tempo come facevano Paul e Nina.

Ma non si può.

Il tempo che corre veloce lo vedi anche negli occhi dei bambini, in quelli vivaci e mobili di mio nipote che quest'anno andrà (recalcitrante) al secondo anno di scuola materna e sembra ieri che è venuto al mondo, urlante e rossiccio.

Il tempo scappa.
Non possiamo controllarlo.

E allora può capitare di vedere un amico caro, compagno di tanti guai, di grosse risate, di belle vacanze, vestito di tutto punto il giorno il giorno delle sue nozze

E un groppo grosso sale in gola a vederlo così, un magone che nemmeno due bicchieri di vino rosso fanno andare giù.
Tutto elegante lui, che una giacca e una cravatta l'avrà indossata sì e no ad un paio di funerali e ad un battesimo.
Vederlo felice, raggiante.
Vedere lei, bellissima e dolce come al solito, con un abito da favola..
Sentirlo raccontare che sono due notti che non dorme, che la madre per poco sviene prima delle nozze neanche fosse la sposa e ricordare come eravamo.

E come io sono ancora...

Sentire all'improvviso che il mondo viaggia ad una velocità doppia della mia.
Della mia vita sempre uguale, della mia eterna adolescenza.

Il groppo sta ancora lì, non lo so perché...

Condividi post

Repost0
3 settembre 2004 5 03 /09 /settembre /2004 10:04
La mattina su Radio Deejay è ritornata la mitica Platinette, tanto idiota e rintronata dietro ai decerebrati del GF quando va a fare il trenino da Costanzo, quanto graffiante ed intelligente quando il suo parruccone è celato dietro il microfono di una radio.

Legge una mail.

"Mi chiamo XXX e il mio ragazzo ha minacciato di lasciarmi se non dimagrisco e divento perfetta. Sono alta 1 e 64 e peso 54 kg. Evidentemente, l'ho mandato a quel paese senza nemmeno rifletterci, ma si può vivere così?"

Un metro e sessantaquattro per 54 chili...
Mumble mumble...

MA SONO IO!!!!!!!

Precisa!
Argh...

Ora, non che io mi ritenga magrissima, ma nemmeno large. Cioè, porto una taglia 40, magari starei meglio con un paio di chili di meno, ma è più una fissa mia che una necessità impellente.

Questa cosa mi sconcerta, quasi quasi metto sotto un pedone sulle strisce da quanto rifletto pesante.

Va da sè che il tizio in questione è un perfetto deficiente, e non in relazione alle misure della sua (per fortuna) ex, ma proprio in generale.

E pure una eccezione, visto che nel 90% dei casi siamo noi donne a farci mille paranoie, a contarci i buchetti di cellulite, a misurarci le rughette con il righello ed il compasso e a pesarci sulla bilancia tarata di etto in etto per valutare statisticamente le oscillazioni del nostro peso in relazione all'ingurgitato (per poi andare a prenderci un gelato Kinder/Nocciola).
Però questa mail mi ha fatto riflettere.
Si può lasciare qualcuno perchè non è perfetto? Perchè non è precisamente come lo vogliamo noi sia sul piano estetico che su tutti gli altri?
E soprattutto, l'amore non era accettare l'altro anche con i suoi piccoli difetti?
Oppure è solo l'adesione ad un ideale nostro interno?
Cerchiamo il Principe Azzurro o una persona da amare?

Si può passare la propria vita tra palestra, diete, conta delle calorie e quant'altro alla ricerca di una perfezione da copertina che non è possibile da raggiungere?
Tutto ciò non causa il suicidio in massa dei neuroni, stufi e frustrati dalla loro messa in disuso?

In questo mondo sempre più competitivo, dove attempate signore tirate e lampadate fanno pateticamente a gara con figlie spacciate per sorelle, è giusto un aiutino?
E se sì, fino a che punto ci si può spingere?
Fino alla soglia del dolore? O fino a quella del bancomat?

E' un mondo difficile...

Condividi post

Repost0
2 settembre 2004 4 02 /09 /settembre /2004 12:33
La mente degli uomini per me è un mistero.
Ma un mistero fitto peggio di un giallo di Agatha Christie.

Magari c'è poco da capire, magari è vero che sono creature semplici e sopravvalutate, che siamo noi donne ad essere sfacciatamente ed esageratamente celebrali e cervellotiche fino alla nausea.

Oppure una sobria via di mezzo è quello che ci vuole.

Tuttavia, inquietanti interrogativi emergono dalla mia mente.

Molto inquietanti.

E senza risposta apparente.

Perchè un uomo ti chiede il numero di telefono e poi non chiama?
Perchè nel frattempo ha incontrato di meglio?
Oppure perchè voleva solo fare un test del proprio appeal, vedere se la tizia potenzialmente ci stà?
O gli uomini fanno a gara a chi ne colleziona di più? Celo, celo, manca, celo...
O è solo dimenticanza? Scale di priorità sballate? Cervello ridotto?

Perchè un uomo ti porta a conoscere la propria comitiva di amici?
Perchè vuole condividere più cose con te? E' segno di amore?
Bisogna esserene felice, accettare, sorridere e socializzare?
E' un test da passare?
Oppure, come è successo, comodità e fiducia nel silenzio omertoso degli amici?
O, peggio ancora, è una gara?

Quando un uomo ti scarica perchè è confuso, non sa quello che vuole, è perchè ha bisogno dell'analista?
O alla sua porta ha bussato qualcun'altra?
Magari, dice la verità, magari ha bisogno di un momento ri riflessione.
O è diventato improvvisamente gay?

Riassumendo, è sbagliato stare sempre all'erta, non fidarsi mai di nessuno, non aprirsi, pensare sempre male?
E' un errore essere ingenui nel senso più soft del termine?
Si passa da sceme patentate se si pensa con linearità, pensando che anche gli altri siano in buona fede?
Oppure no?

E soprattutto, dove sono queste aspirine???

Condividi post

Repost0
1 settembre 2004 3 01 /09 /settembre /2004 16:08
In fila alla cassa del supermercato ipertecnologico noto, appoggiando il mio yogurt all'ananas 0,1% di grassi e i due raccoglitori da € 2 che ho preso per le foto delle vacanze, che l'anziana coppia davanti a me ha acquistato uno strano oggetto.
Mi sporgo per vedere meglio.

E' un dosamoka.

Almeno così è scritto sulla confezione colorata con un carattere non inferiore all'Arial 22.
...
...
...
Non si finisce mai d'imparare.
Questa proprio non la sapevo.
Mi era giunta nuova di dosatori per l'espresso, ma mai per la moka.

Come posso io, massima estimatrice del caffè, vivere senza questo ammennicolo essenziale ed utilissimo?
Come??

Io, proprio io, che ho imparato a bere caffè da quando ero una frugoletta tenera e con le trecce a cui la mamma dava un cucchiaino di zucchero bagnato nella sua tazzina!!!

DEVO AVERLO.

Come posso vivere senza? Come ho fatto fino ad oggi???
Ho avuto la tentazione di strapparlo dalle mani dell'attempata signora a cui, per essere la perfetta icona della vecchietta arzilla, mancava solo il cappellino con veretta.
E invece sono stata brava, ho soprasseduto.
Ma oggi ci torno.

Come si può vivere senza il dosamoka??

Condividi post

Repost0

Tutto quello che c'è nella mia testa...vita, amore, arte, libri, immaginazione, musica. Il tutto naturalmente immerso nella confusione più totale. Poco? Qualche volta, pure troppo!!!

Piccolo spazio pubblicità



Archivi

Varie ed Eventuali

Il tarlo della lettura





buzzoole code